L'associazione
WIGWAM CLUB TURISMO E AMBIENTE "AGRITUR-ASO" PDF Stampa E-mail

 

 

WigWam

 

Lu raiutu

 

 

Wigwam® Club Turismo e Ambiente "Agritur-Aso"

 Agritur-Aso

 

L"Agritur-Aso" è una associazione nata il 10/04/2007 con l’intento di realizzare progetti per il miglioramento qualitativo della vita improntati alla solidarietà e alla sostenibilità, promuovendo relazioni e collaborazioni tra quanti offrono prodotti, servizi, turismo rurale, educazione ambientale e i fruitori di tali servizi e prodotti.

Lo scopo dell'associazione è quello - pur nella distinzione dei ruoli - di recuperare, preservare e valorizzare il grande patrimonio locale di ambiente, arte, cultura e tradizioni, di  cucina locale ed di prodotti tipici e tradizionali alimentari del territorio della Valdaso, chiamato a ragione “Il giardino delle Marche”. 

L'associazione è stata fondata dai titolari di sei strutture ricettive extra alberghiere e da tre aziende agricole (oggi rimaste in due), dislocate nella media Valle dell'Aso, tra la provincia di Fermo e Ascoli Piceno, nei comuni di Ortezzano e Petritoli.

Le strutture sono: Vecchio Gelso, La Casa degli Gnomi, Verdi Colline, Villa Cru, Colle Indaco di Ortezzano; La Scentella di Petritoli.

Le due aziende, entrambe di Ortezzano, sono: Az. Agricola Sergio Catalini, produttrice di marmellate, sciroppate e vino cotto e Frantoio Agostini, produttrice di olio extravergine di oliva.

Dal 2008 l’Agritur-Aso ha ottenuto l’approvazione per aderire al circuito internazionale dei Club Wigwam, Associazione di Promozione Sociale, con sede a Piove di Sacco (PD), che gestisce una rete di oltre 300 club ed è presente in 15 paesi nel mondo. 

Dal momento che ogni club wigwam è basato su un progetto in quanto persegue obiettivi migliorativi della qualità della vita delle persone in vari settori della società, anche l’Agritur-Aso ha elaborato il suo progetto, riferito al settore Turismo e Ambiente, e l’ha denominato: “Lu rraiutu” (letteralmente il “ri-aiuto”) che nella cultura locale si riferisce ad una delle più note forme solidaristiche della civiltà contadina marchigiana.

 

 

 

 
Banner